I mercati ordinano, Cottarelli esegue: i piani bellicosi del ‘governo neutrale’

Ci siamo tutti baloccati per qualche giorno con l’idea del governo dei pagliacci. Nessuna persona ragionevole poteva sinceramente credere che costoro avrebbero rappresentato anche la benché minima minaccia per la stabilità dell’Unione Europea, dell’Euro e in generale di tutta l’architettura istituzionale intessuta di austerità, lacrime e sangue con la quale ci siamo abituati, purtroppo, a…

Europa, utili idioti e idioti inutili

Dopo innumerevoli tentennamenti, ipotesi di governi tecnici o di ritorno alle urne è tornata in auge la carta di un governo 5Stelle – Lega. Le due formazioni sono impegnate, ormai da alcuni giorni, in estenuanti trattative. Lo spettacolo offerto è grottesco ed imbarazzante e con il passare delle ore aumenta lo scetticismo su di un…

Nuovo Governo: gli attori cambiano, l’austerità resta

Interrogato da un giornalista circa la possibilità che forze politiche contrarie all’austerità conquistino il potere in Italia, Mario Draghi – il governatore della Banca Centrale Europea – risponde nel 2013 che non c’è nulla da temere: “Il percorso di consolidamento fiscale proseguirà, come se fosse stato inserito il pilota automatico”. In buona sostanza, la realizzazione…

Sorvegliati e puniti: l’Europa e la frusta dei mercati

Da qualche anno a questa parte, è emerso un nuovo sotto-genere letterario praticato estensivamente sui mezzi di comunicazione di massa e volto ad interpretare, prevedere, o chiarire le “reazioni dei mercati” ad eventi con rilevanza politica. Gli appuntamenti elettorali e referendari sono generalmente il terreno privilegiato per questi esercizi di stile. Le chiavi di lettura proposte sono…