C’è un’ILVA sotto l’albero

Ultimi aggiornamenti sul fronte ILVA: dopo un tira e molla di un paio di mesi, con dure prese di posizione di ambo le parti coinvolte, lo Stato italiano – nelle persone dei commissari straordinari dell’ex ILVA – e Arcelor Mittal sono giunte ad un accordo, nel miglior interesse dell’economia italiana, dell’ambiente, dell’occupazione e dei lavoratori.…

Autostrade: privatizzare gli utili e socializzare i drammi

Quello che era nell’aria è venuto a galla: i dirigenti di Atlantia erano informati del rischio di crollo del Ponte Morandi da un report di SPEA, società delegata al monitoraggio, sin dal 2014. La morte di 43 persone (e più di 600 sfollati) poteva, dunque, essere evitata. Nel momento di maggior rabbia, quando scopriamo che…

Dossier autostrade: perché nazionalizzare qui ed ora

[Una versione stampabile di questo contributo è scaricabile in pdf a questo link.]   Il 14 Agosto 2018 crollava il Ponte Morandi di Genova uccidendo 43 persone. A due mesi di distanza dal disastro si continua a discutere delle responsabilità di questa strage, responsabilità che si perdono nel complesso sistema di concessioni della rete autostradale…

Disoccupazione: male necessario o arma dei padroni?

Sono tempi molto confusi, nei quali le tradizionali categorie del discorso politico sembrano sfaldarsi sotto la pressione di nuovi termini dal significato volutamente ambiguo (“populismo” e “sovranismo”, in particolare). Sotto l’apparente confusione, però, continuano a operare i meccanismi che caratterizzano il capitalismo e, quindi, la lotta di classe. Può essere utile, allo scopo di fare…

Il destino comune delle imprese privatizzate: Ilva e le sue sorelle

Di recente il presidente del Consiglio Matteo Renzi è intervenuto, a proposito dell’Ilva, ammettendo un possibile intervento di Stato, lasciando trasparire addirittura una possibile nazionalizzazione. Ovviamente, tale dichiarazione sembrerebbe un dietrofront rispetto alle politiche liberiste messe in atto da questo governo. Chi crede fermamente nelle forze regolatrici del mercato, si sente tradito. Un’impresa che è…